Seni Awa Camara: La Verità Svelata all’Uomo.

Seni Awa Camara (b. 1945) è un’artista senegalese di etnia Diola, che non ha mai lasciato la propria terra natale, essendoci profondamente legata. Unica scultrice del suo villaggio, cuoce i suoi lavori nella foresta, in una buca, secondo riti sciamanici ancestrali e misteriosi, ai quali nessuno può assistere.

 

 

L’origine della sua pratica artistica è legata dal mistero quanto lo è la creazione delle sue sculture.
Da piccola, insieme ai due fratelli gemelli, si è persa in una foresta, nella quale, raccontano, sono stati salvati.

 

“Siamo stati riparati dagli spiriti di Dio, che ci hanno insegnato a lavorare con l’argilla”

 

 

Dal quel momento Camara produce una serie interminabile di argille di tutte le dimensioni, dai 10cm ai 2m di altezza. Nella propria casa l’artista ne tiene molte, in ordine di altezza, creando quello che viene definito da chi l’ha visto un “teatro senza palcoscenico”. Casa sua diventa così lo specchio dell’immagine che ha del mondo: buoni, cattivi, brutti, belli, umani, animali, tutti fra loro mischiati nel gioco che è la vita.
Molte figure si presentano con i volti deformati. Questo, spiega, dipende dall’atteggiamento che abbiamo nei confronti della vita, dalla indifferenza nei confronti dei nostri antenati e delle nostre origini.

 

Seni Awa Camara, Car Rapide, 2007
Seni Awa Camara, Car Rapide, 2007

 

Il suo lavoro si basa su questo: svelare verità, rivelare la vera natura dell’essere umano, messo a nudo nel proprio animo. L’uomo, appunto, ha dimenticato da dove viene, sta scappando. “Quando quaranta piccoli mostri si aggrappano a una madre incinta, è perché stiamo tutti fuggendo da qualcosa!”

 


La sua preoccupazione più grande diventa dunque l’unione di passato e presente, dell’origine e del destino dell’uomo.
Prima di creare le statue, per prepararsi a svelare al mondo questi “segreti” dell’animo a noi sconosciuti, stringe il suo talismano, un corno di bue. A quel punto tutto è possibile. Da quel momento, dalla nascita di una nuova scultura, l’uomo può conoscere.

 

Fonti:

Fonti Immagini:

Salva

Salva