Passione che Diventa Arte: gli Arazzi di Seta di Billie Zangewa

Billie Zangewa, come la maggior parte delle ragazze, nasce come fanatica di moda. È cresciuta guardando Video Fashion Monthly e leggendo Vogue, quasi fosse una sorta di religione.
Sarà questa sua passione a tirare fuori poi il suo talento artistico, portandola a studiare grafica all’università.
Terminati gli studi iniziò a realizzare miniature utilizzando pastelli ad olio, rappresentando tendenzialmente donne in situazioni glamour, come quelle che ha visto fin da ragazza nelle riviste di moda.

Billie Zangewa, Mood Indigo, 2016
Billie Zangewa, Mood Indigo, 2016

 

Il suo talento sbocciò poi nell’utilizzo dei tessuti, in particolare la seta, con cui realizzava borse ricamate con flora e fauna indigene del Botswana.
Ed è proprio dalle borse che comincia la sua storia. Le opere che vediamo adesso bisogna pensarle come originariamente parte del tessuto di queste borse, sempre originali, che le permisero di vincere nel 2004 il premio Absa L’atelier Gerard Sekoto, dando avvio alla carriera artistica che oggi conosciamo.
Fu durante l’allestimento della sua prima borsa personale, in seguito al premio, che decise di trasformare le sue opere in superfici bidimensionali, rendendole semplici “arazzi” di seta.

Ma cosa ci raccontano questi arazzi? I soggetti sono casuali? Ebbene no, il lavoro della Zangewa è molto lontano dall’essere casuale. È l’artista stessa a dichiarare, infatti, quanto questo in realtà sia autobiografico.
In molte delle sue opere si autoritrae, e per esempio la serie del 2014 racconta della vita dell’artista con il figlio, ora di 6 anni.

 

Billie Zangewa, Ma Vie En Rose, 2015
Billie Zangewa, Ma Vie En Rose, 2015

 

Billie Zangewa, Mother and Child, 2015
Billie Zangewa, Mother and Child, 2015
“Il mio lavoro esplora il tema dell’identità e ciò che significa per me. Si tratta della esperienza femminile sia personale che universale.”

Anche l’utilizzo della cucitura come espressione artistica è una scelta. Ci parla di identità femminile, tradizionalmente legata al cucito, e dell’artista stessa, in quanto appassionata da sempre di moda.
Questo amore per i vestiti è trasmesso anche alle figure rappresentate, prestando molta attenzione all’outfit che queste sfoggiano nelle sue opere.

Billie Zangewa, Midnight Aura, 2012
Billie Zangewa, Midnight Aura, 2012

 

Fonti Principali:

Fonte Immagini:

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva